Pensiline in vetro

Descrizione di capitolato

Per pensiline in vetro e acciaio (dette anche tettoie in vetro), si intendono tutte quelle strutture di carpenteria metallica le cui zone lucifere sono tamponate con lastre di vetro.

La struttura può essere realizzata con vari materiali, generalmente è utilizzato l’acciaio comune , soprattutto per pensiline di grandi dimensioni. Per le pensiline di media e piccola dimensione, spesso la struttura portante è realizzata in acciaio inox o alluminio. In molte applicazioni, dove l’aspetto estetico è importante, le pensiline sono realizzate in vetro strutturale, cioè le strutture portanti sono costituite da pilastri e travi di vetro, spesso con l’ausilio di funi metalliche utilizzate come tiranti.

Geometria: le pensiline in vetro possono svilupparsi in qualunque forma si desidera, quindi anche con moduli a geometria irregolare; i limiti, soprattutto quelle in cui le strutture portanti sono di vetro, possono essere solo quelli determinati dalle restrizioni d’uso del vetro stesso;

Vetro: Il vetro da utilizzare per questa applicazione può essere di diversi tipi; è infatti possibile utilizzare dei normali stratificati commerciali, quando le strutture portanti sono di tipo metallico e il vetro poggia su tutti i lati; in alternativa, vetri temperati e stratificati con adeguato intercalare in PVB o similari quando sono richieste condizioni di carico più estreme o quando il vetro non poggia su tutto il perimetro o il sistema di fissaggio dei vetri è di tipo puntuale. E’ possibile l’utilizzo di vetri strutturali, quando cioè parte dei carichi sono interamente assorbiti dal vetro strutturale che di fatto costituisce un componente essenziale alla stabilità strutturale dell’intera pensilina. L’utilizzo del vetro strutturale può essere di diversi tipi, dalla semplice lastra di vetro strutturale installata a mensola con cavi di ritegno, o da vetro strutturale impiegato in forma complessa, strutturato cioè con altri elementi portanti di materiale diverso o anch’essi di vetro strutturale.

Struttura: la struttura di sostegno delle pensiline in vetro e acciaio deve essere staticamente verificata, così pure il vetro tramite apposite tabelle o diagrammi disponibili, quando l’impiego è di tipo comune; quando invece il vetro viene utilizzato in maniera strutturale, è opportuno calcolarlo tramite modelli FEM sulla base di dati sperimentali. Spesso, alla struttura di carpenteria, ridotta all’essenziale, viene sovrapposto un reticolo secondario di profili di alluminio; detti profili, in genere sono quelli appartenenti a un sistema per facciate continue, completi quindi di apposite guarnizioni e canali per convogliare le eventuali infiltrazioni di acqua piovana. Come indicato nella precedente voce, la struttura può essere realizzata da componentistica di vetro strutturale, tipo travi di vetro strutturale (comunemente denominate pinne strutturali di vetro o costolature strutturali, pilastri di vetro strutturale, ecc.)

Appoggio: sono innumerevoli gli appoggi da potersi utilizzare per l’applicazione di vetro su pensiline metalliche, in genere se poggiate sull’intero perimetro, tra le lastre di vetro e la struttura portante, viene interposta una guarnizione continua che deve essere un elastomero di adeguata durezza; per il resto valgono le regole utilizzate per l’impiego del vetro strutturale e puntuale. In ogni caso è da valutare sempre l’effetto di stress termico.

Giunti: il giunto tra le lastre deve essere particolarmente curato e progettato in funzione della sagoma e della grandezza delle lastre, varia secondo ogni tipo di applicazione.



Torna all'indice